Ploaghe

Basket: la Dinamo domenica a Milano

"Vediamo che effetto ci ha fatto questa pausa così lunga e, soprattutto, testiamo la nostra reale consistenza su un campo così difficile dopo aver mancato di poco diverse vittorie in trasferta". A lanciare la sfida è Federico Pasquini. Domenica alle 17.15 la Dinamo Banco di Sardegna si presenta a Milano per una sfida che sa di "classica" del basket contemporaneo. La partita che negli ultimi anni è valsa titoli e accessi alla finale scudetto arriva in un momento della stagione particolarmente delicato per entrambe le formazioni. Dopo un periodo buio, Sassari si è rilanciata e tiene il ritmo delle altre pretendenti ai play off. Milano, che nonostante il potenziale non riesce a creare il vuoto in campionato, è reduce dalla disfatta di Firenze, con una Final Eight di Coppa Italia finita troppo in fretta rispetto alle attese di società e tifosi. "Soltanto vincere fuori casa ti dà quella consistenza reale per poter pensare di fare qualcosa di importante durante la stagione", dice il coach del Banco. "Sarà un banco di prova importante, vogliamo ripartire bene, come abbiamo fatto al rientro dalla precedente sosta - prosegue - ma abbiamo ben presenti le qualità di un roster come quello di Milano". Le scarpette rosse si sono dovute rituffare in Europa per cercare un po' di equilibrio e serenità. "A Firenze la pressione ha giocato un ruolo fondamentale, Cantù è stata brava a giocare la sua partita con grande energia e intelligenza, noi dovremo essere bravi a imitarli - sentenzia il coach - ma la vera Milano è più quella vista ieri contro l'Efes, hanno fatto una bella partita e hanno difeso molto bene". Ma a Sassari il clima è buono. "Vedo un gruppo che lavora bene, ci tiene e approccia bene le partite - conclude l'allenatore della Dinamo - la squadra c'è, lavora duramente e ha tanto margine di miglioramento". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie